fbpx

BACK TO THE FUTURE

I nuovi workshop digitali di Fondazione Cariverona e H-Farm per bambini da 8 a 11 anni

Scoprire la storia di Verona attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie e allo stesso tempo acquisire nuove competenze digitali, più che mai fondamentali nel mondo di oggi: questi sono alcuni degli obiettivi che Fondazione Cariverona ha voluto al centro del progetto educativo “Back to the Future: Verona e il digitale tra passato, presente e futuro”. Sei appuntamenti per ripercorrere la storia della città tra storytelling e tecnologia.

Un’iniziativa che nasce dalla sinergia di Fondazione Cariverona e la piattaforma d’innovazione H-FARM, che hanno unito da un lato l’estesa rete sul territorio veronese, dall’altro l’expertise in campo formativo legato al mondo digitale, per una serie di laboratori gratuiti per bambini dagli 8 agli 11 anni che si terranno il sabato pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30, a partire dal 12 ottobre, presso il Children’s Museum di Verona.

Esplorare l’epoca romana di Verona imparando la programmazione attraverso Minecraft, raccontare storie (come quella tra Romeo e Giulietta) imparando a girare un cortometraggio, ripercorrere l’arte di Paolo Veronese e l’architettura dei palazzi storici della città approcciandosi ai fondamenti di robotica, fino alla musica digitale per avvicinarsi alla lirica che fa grande l’Arena: questo il percorso che hanno ideato gli educatori del team Sparx di H-FARM, seguendo l’approccio “learning by doing” – imparare divertendosi – per permettere ai bambini di apprendere nuove competenze digitali mentre giocano e si divertono tutti insieme. Ogni appuntamento ripercorre quindi la storia della città scaligera, nelle tappe che più hanno caratterizzato e distinto la sua evoluzione, in un continuo confronto tra passato e futuro.

Back to the Future si concluderà il 7 dicembre con un evento in programma allo Spazio San Pietro in Monastero che vedrà coinvolti tutti i bambini che hanno partecipato ai laboratori.

Le date dei LABS:

  • 12 ottobre presso il Children’s Museum di Verona
    Esplorare l’epoca romana con Minecraft
  • 26 ottobre presso il Children’s Museum di Verona
    Raccontare la Verona medievale e scaligera con il digital storytelling
  • 9 novembre presso il Children’s Museum di Verona
    Robotica e tinkering per rivivere la Verona veneziana e l’arte del ‘500
  • 16 novembre presso il Children’s Museum di Verona
    Arco della costa: un viaggio tra storia, leggenda e robotica creativa
  • 23 novembre presso il Children’s Museum di Verona
    La musica e la lirica nell’arena del Novecento sperimentando l’elettronica creativa
  • 7 dicembre – Evento Conclusivo presso lo Spazio di San Pietro in Monastero
    Immaginiamo la Verona del Futuro

 

L’iscrizione agli eventi è totalmente gratuita. I posti disponibili per ogni LAB sono 25 e ogni partecipante potrà iscriversi,  sul portale dedicato di H_FARM, ad uno solo dei 5 laboratori in programma. Per questo motivo le iscrizioni al secondo incontro saranno aperte solo dopo aver completato la platea dei partecipanti al primo LAB. E così a seguire per i successivi eventi. Tutti gli iscritti ai 5 LAB tenuti presso il Children’s Museum potranno iscriversi all’evento finale del 7 dicembre presso lo Spazio di San Pietro in Monastero.

Qui la pagina dedicata al progetto.

Qui il comunicato stampa.

Altri aggiornamenti

RESIDENZE APERTE

Il progetto di rete promosso dalla Fondazione Recanatesi di Osimo finalizzato a innovare e integrare l’assistenza nelle residenze per anziani nel territorio anconetano

INAUGURATO IL NUOVO ICE LAB

Il Laboratorio dell’Università di Verona si colloca all’interno del Progetto di eccellenza Informatica per Industria 4.0, un ponte tra education e mondo del lavoro, realizzato negli spazi messi a disposizione da Fondazione Cariverona

NUOVE COMPETENZE PER LA DIDATTICA

Grande partecipazione degli insegnanti al progetto Master Class; ampliato l’impegno di Fondazione Cariverona per la realizzazione delle sessioni formative in diretta streaming

BANDO GIOVANI IN MOVIMENTO 2020

Ritorna il bando per favorire la mobilità internazionale tra le giovani generazioni attraverso 10 borse di studio per studenti provenienti dai nostri territori di riferimento