fbpx

NEL VENTRE DELLA BALENA

Premiati i vincitori del contest promosso da Fondazione Caritro, Fondazione Cariforlì e Fondazione Cariverona

Si è concluso con un evento online organizzato da Fondazione Caritro il concorso “Nel ventre della balena“, il festival del film fatto in casa.

La selezione dei vincitori è stata condotta da una giuria di altissimo valore scientifico, composta da professionisti e maestri del cinema e del teatro, presieduta dal regista, sceneggiatore e produttore Pupi Avati, grande maestro del cinema italiano che ha lavorato con grande impegno ed entusiasmo alla valutazione dei lavori selezionati.

In questo momento difficile per tutti, caratterizzato dall’emergenza sanitaria Covid-19,  Fondazione Caritro, Fondazione Cariverona e Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì si sono unite in un progetto con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti delle rispettive province di operatività all’interno delle iniziative delle tre Fondazioni, volte a favorire la ripartenza.

Un festival del film fatto in casa dove i partecipanti – sono stati realizzati 50 video – hanno potuto mettere alla prova le proprie capacità creative di raccontare una storia con i mezzi disponibili, trasformando il proprio ambiente in un set e la famiglia in troupe.

Inizialmente sono stati selezionati i tredici video migliori, tra i quali sono stati proclamati i vincitori, provenienti dal territorio trentino, per le sezioni “Fiction”, “Documentario” e “Animazione”.  A primeggiare Camin Emma con il video “Un posto solo mio” della Scuola Secondaria di Primo Grado “G. Bresadola” categoria fiction, Ivan Tomasoni con il video “I bambini al tempo del covid-19” dell’Istituto Comprensivo “Antonio Bresciani” categoria animazioni, Elio Rigotti con il video “Il profumo delle mie origini” della Scuola Secondaria di Primo Grado “G. Bresadola” categoria documentario e miglior video votato dalla giuria dei partecipanti.

I 3 vincitori hanno ricevuto un buono del valore di 500 euro, da poter utilizzare in un esercizio commerciale convenzionato, per l’acquisto di accessori e attrezzature nel settori dell’elettronica, della fotografia e della musica.

“Questa iniziativa – spiega Anna Galtarossa, membro del Consiglio Generale di Fondazione Cariverona e ideatrice del concorso insieme a Mariano Furlani – risponde al desiderio di mettere gli studenti al centro di un percorso che permetta di sperimentare l’utilizzo degli strumenti audiovisivi, portando il proprio contributo in voce e sguardo nella visione del contemporaneo, assumendo in questo un ruolo propositivo verso il mondo degli adulti. ”

Maggiori informazioni sul contest Nel ventre della Balena sono siponibili qui .

Qui è scaricabile il comunicato stampa dedicato alla premiazione dei vincitori del contest.

Altri aggiornamenti

JUNIOR INNOVATION BOOTCAMP

Foundation Open Factory sostiene un’esperienza formativa retribuita per giovani studenti e professionisti all’interno di progetti di co-innovazione

HUMAN RE-CONNECTION

Dopo la partecipata esperienza di Master Class parte il nuovo progetto di formazione Human Re-connection ideato da Pleiadi con il sostegno di Fondazione Cariverona

BANDO FORMAT

Format è il nuovo bando di Fondazione Cariverona dedicato all’educazione ambientale rivolto alle giovani generazioni

NUOVE OPPORTUNITÀ FORMATIVE

Sosteniamo 25 borse di studio per i tirocinanti previsti dal progetto formativo del Tribunale di Verona approvato dall’Ordine degli Avvocati

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere la newsletter di Fondazione Cariverona. Lasciando i tuoi dati rimarrai aggiornato sui nostri bandi, iniziative ed eventi !