fbpx
Scroll Top

MOZART A VERONA 2022

Torna dal vivo l’omaggio di Verona al genio di Mozart con una settimana di iniziative dedicate

Giunge al terzo anno la collaborazione tra il Comune di Verona, Fondazione Cariverona, l’Accademia Filarmonica di Verona e Fondazione Arena, dopo le celebrazioni 2020 e ‘21 per ricordare i 250 anni dalla visita di Mozart a Verona. L’omaggio al genio salisburghese si concretizza in una settimana di eventi aperti al pubblico in presenza dal 5 all’11 gennaio nei luoghi storici della città che lo hanno visto esibirsi giovanissimo.

Alla prima edizione, svolta tra concerti, dirette su maxischermo e una mostra presso la Biblioteca Civica, ha fatto seguito una ricca proposta ad inizio 2021 attraverso lo streaming, a causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, ma sempre con l’obiettivo di mantenere il legame con il pubblico.

Nel 2022, dal 5 all’11 gennaio, le stesse istituzioni insieme rendono omaggio al genio di Mozart attraverso una settimana di concerti che tornano a svolgersi in presenza di pubblico, proseguendo l’obiettivo di mettere in rete risorse e competenze delle diverse Istituzioni a servizio dello sviluppo culturale ed economico della città.

Protagonista del primo evento nella prestigiosa Sala Maffeiana, mercoledì 5 gennaio alle 20.30, sarà il pianista Elia Cecino, giovane promessa del panorama musicale internazionale (classe 2001), che prendendo le mosse dall’apollinea musicalità di Mozart accompagnerà il pubblico nell’evoluzione del repertorio pianistico fino al virtuosismo più raffinato del primo Romanticismo.

Venerdì 7 gennaio alle 20.30 la Chiesa di S. Tomaso Cantuariense ospiterà il tradizionale e atteso appuntamento musicale organizzato da Fondazione Cariverona per celebrare la storica esecuzione mozartiana del 7 gennaio 1770protagonista sarà La Divina Armonia, ensemble italiano specializzato nel repertorio barocco e del Settecento che ha all’attivo collaborazioni internazionali e incisioni discografiche.

La Fondazione Arena di Verona, dopo i due concerti sinfonici inaugurali 2020 e 2021 e il memorabile Requiem eseguito tra le millenarie pietre areniane nel corso del Festival d’estate, propone un pomeriggio monografico dedicato interamente al Mozart da camera, musica di rara esecuzione e raffinatissima fattura, con alcuni professori dell’Orchestra della Fondazione Arena. Il concerto si terrà al Teatro Filarmonico domenica 9 gennaio alle 15.30 e saranno eseguite composizioni per diversi organici concepite dal giovane Mozart tra il 1775 e il 1781.

Le iniziative Mozart a Verona 2022 si concluderanno martedì 11 gennaio alle 17.30 presso la Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia: Giorgio Fossaluzza, storico dell’Arte e docente dell’Università degli Studi di Verona, insieme a Michele Magnabosco, bibliotecario conservatore dell’Accademia Filarmonica di Verona, terranno una conferenza dedicata a Il giovane Mozart a Verona e il suo ritratto d’occasione al clavicembalo. Una riproduzione in altissima definizione del celebre dipinto, che raffigura il compositore tredicenne nei giorni del suo soggiorno italiano – realizzata dalla ditta specializzata Haltadefinizione, tech company di Franco Cosimo Panini Editore, e dal laboratorio artigiano B. Restauro di Reggio Emilia – sarà esposta durante l’incontro, ad ingresso libero.

Per l’accesso ad ogni iniziativa è richiesto per legge di esibire il cosiddetto “green pass rafforzato” (ottenibile dall’avvenuta vaccinazione o guarigione) e di indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata all’iniziativa.

Altri aggiornamenti

Foundation Open Factory: 10 progetti per potenziare il terzo settore

Le iniziative, sostenute dalla terza edizione del programma fondato sull’open innovation, sono state presentate giovedì 15 febbraio nella sede di Eataly a Verona

Mozart a Verona 2024: un’edizione da record

Oltre 11mila spettatori e il 90% degli eventi sold out per un festival che abbraccia tutta la città combinando musica, cultura e intrattenimento

Il Futuro che SìAmo: Risultati e Prospettive

L’evento si terrà venerdì 16 febbraio, alle 11, al Teatro Ristori di Verona: sarà una preziosa occasione per riflettere sul ruolo interpretato dalla Fondazione negli ultimi otto anni e per condividere alcune prospettive future

Bando Èstro: trasformare le idee dei giovani in realtà

Il progetto Tag Est mette a disposizione oltre 140mila euro per supportare iniziative ideate dalle nuove generazioni che vivono nell’Est veronese

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere la newsletter di Fondazione Cariverona. Lasciando i tuoi dati rimarrai aggiornato sui nostri bandi, iniziative ed eventi !