fbpx

ODINO – OFFICINE DI INNOVAZIONE

Percorsi formativi gratuiti di eccellenza e di auto-imprenditorialità per giovani dai 16 ai 30 anni del territorio veronese

Prende avvio ODINO, il progetto sostenuto dalla Fondazione con il Bando Giovani Protagonisti 2019 e dedicato alla creazione di competenze per i giovani nei settori della robotica e industria 4.0 (Officina di Verona) e per l’innovazione nel settore viti-vinicolo (Officina di Soave), grazie alla collaborazione tra Università di Verona, Amministrazione Comunale di Soave e Associazione SAFE, supportati dal Consorzio di Tutela vino Soave e Confindustria Verona.

ODINO lancia le sue attività a partire dal prossimo settembre, sarà attivo fino al termine del 2022, offrendo corsi di formazione brevi, gratuiti e pratici a ragazzi di età compresa tra i 16 e i 30 anni, con l’obiettivo di facilitarne l’inserimento nel mondo del lavoro. Tutti i corsi nascono dalle necessità delle aziende del territorio, e offrono quindi opportunità reali di trovare un lavoro nel settore.

Officina di Verona

Formazione di base e specialistica in ambito Industria 4.0 e robotica, networking con aziende high-tech e contaminazione tra giovani appassionati: questo e tanto altro è l’Officina di Verona, che ospita al suo interno una linea di produzione completamente automatizzata, riprodotta a scopi formativi.

Localizzata presso gli Ex Magazzini Generali di Verona (ICE-Lab), l’Officina è gestita direttamente dal Dipartimento di Informatica dell’Università di Verona.

Officina di Soave

Innovazione diffusa del settore viti-vinicolo quale attività trainante del territorio Est Veronese, l’Officina vede il suo quartier generale presso la bellissima cornice dell’Ex-Mulino a Soave. L’Officina organizza, insieme alle più importanti aziende del territorio e con il supporto del Consorzio di Tutela vino Soave e del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona (sede di San Floriano), attività formative professionalizzanti nel settore viti-vinicolo. Inoltre favorisce la crescita di start-up e nuovi imprenditori, offrendo spazi di co-working gratuiti a Soave, supporto e consulenza e uno sportello informativo per i giovani che si approcciano al mondo del lavoro.

I corsi di formazione dei due competence center si rivolgono a tutte le tipologie di giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni. Le attività sono pensate per rispondere principalmente alle esigenze di studenti del triennio provenienti da istituti tecnici e professionali, giovani neodiplomati e neolaureati in cerca di lavoro o giovani lavoratori che vogliano riqualificare/rafforzare le proprie competenze nei settori del manifatturiero o viti-vinicolo.

La partecipazione ai corsi di formazione è gratuita, pertanto è possibile iscriversi dalle apposite sezioni pubblicate periodicamente sul sito del progetto e diffuse sui canali social di ODINO. Tutti i corsi di formazione sono a numero chiuso, troverete sul sito, per ogni corso, le modalità di accesso e selezione dei partecipanti.

La maggioranza dei corsi saranno organizzati in fasce orarie serali o nel fine settimana, per agevolare la partecipazione di ragazzi dopo l’orario scolastico o lavorativo. Alcuni corsi, per la loro specificità, saranno invece intensivi. I dettagli saranno disponibili sul sito https://progetto-odino.it/

Altri aggiornamenti

INAUGURATO IL NUOVO ICE LAB

Il Laboratorio dell’Università di Verona si colloca all’interno del Progetto di eccellenza Informatica per Industria 4.0, un ponte tra education e mondo del lavoro, realizzato negli spazi messi a disposizione da Fondazione Cariverona

NUOVE COMPETENZE PER LA DIDATTICA

Grande partecipazione degli insegnanti al progetto Master Class; ampliato l’impegno di Fondazione Cariverona per la realizzazione delle sessioni formative in diretta streaming

BANDO GIOVANI IN MOVIMENTO 2020

Ritorna il bando per favorire la mobilità internazionale tra le giovani generazioni attraverso 10 borse di studio per studenti provenienti dai nostri territori di riferimento

INSIEME – IL NUOVO CENTRO PER LE FAMIGLIE DI MANTOVA

Un progetto di welfare partecipato per mettere al centro i bisogni delle famiglie mantovane