fbpx

MEDICI CON L’AFRICA CUAMM

Fondazione Cariverona in rete con le altre Fondazioni bancarie per il progetto Prima le mamme e i bambini

Sono quattro le Fondazioni di origine bancaria che dal 2011 sostengono il progetto Prima le mamme e i bambini di Medici con l’Africa Cuamm nato per dare assistenza alle donne durante tutte le fasi della gravidanza e del parto.

Il progetto ha l’obiettivo di ridurre la mortalità materna e neonatale, di garantire l’accesso gratuito al parto sicuro e la cura del neonato.

Fondazione Cariplo, Fondazione Cariparo, Compagnia San Paolo e Fondazione Cariverona, dopo un primo sostegno per il periodo 2011-2016, l’anno scorso hanno confermato il loro sostengo alla seconda fase del programma quinquennale 2017-2021 con un intervento complessivo pari a 4 mln di euro.

La nuova edizione del programma interessa 7 paesi dell’Africa, Etiopia, Tanzania, Mozambico, Angola, Uganda, Sierra Leone e Sud Sudan e prevede in cinque anni di fornire assistenza al parto per 320.000 donne, trattare 10.000 bambini per malnutrizione acuta e 50.000 per malnutrizione cronica. È stata quindi estesa l’attenzione non solo al periodo delicato della gravidanza e del parto, ma anche ai primi due anni di vita del neonato e il programma è stato denominato Prima le mamme e i bambini di Medici – 1.000 di questi giorni.

Medici per l’Africa con il suo costante impegno è riuscita nel primo anno della seconda fase di lavoro a raggiungere degli obbiettivi importanti: sono stati 55.209 gli interventi di assistenza durante il parto, 2.410 i bambini trattati per malnutrizione acuta e 17.167 per malnutrizione cronica.

Inoltre, durante questo periodo sono stati effettuati degli interventi di ristrutturazione nel reparto di pediatria e neonatologia dell’ospedale di Montepuez, in Mozambico che hanno permesso più di 10.000 i ricoveri, di cui 2.269 bambini e più di 4.000 i parti assistiti.

In Sierra Leone, nel distretto e ospedale di Pujehun, Medici per l’Africa è presente dal 2013 dando supporto alla gestione del complesso materno infantile e al reparto pediatrico con un chirurgo per le emergenze ostetriche e un medico per le attività sul territorio.

Nel distretto di Mundri e ospedale di Lui, nel Sud del Sudan, nel primo anno si sono diplomate 20 ostetriche; Non solo supporto, ma anche istruzione all’interno del programma Prima le donne e i bambini – 1.000 di questi giorni. In Tanzania nella struttura ospedaliera di Sogambele sono stati effettuati nell’ultimo anno 1.722 ricoveri e più di 350 assistenze al parto.

Il progetto che sta fornendo assistenza costante a migliaia di mamme e bambini, nel prossimo anno di attività prevede una continua espansione delle ricerche operative e il completamento dell’assetto dei nuovi presidi sanitari.

Per maggiori informazioni sull’organizzazione Medici con l’Africa

Per maggiori informazioni sul progetto Prima le mamme e i bambini – 1.000 di questi giorni

Altri aggiornamenti

SESSIONE EROGATIVA 2019 – ESITI

Online i risultati del sostegno ai progetti selezionati tra quelli non candidabili sui bandi tematici 2019

ESITI BANDO CULTURA IN RETE

Online gli esiti del bando diretto a stimolare percorsi di crescita delle organizzazioni culturali meno strutturate

TORNA MUSIC 4 THE NEXT GENERATION

La terza edizione del contest dedicato alla promozione della cultura musicale

NATALE 2019 con la Cetra Barockorchester & Vokalensemble Basel

Tre appuntamenti per celebrare il Natale nelle province di Verona, Vicenza e Belluno