fbpx

Inaugurato il Museo Diocesano di Arte Sacra di Feltre e Belluno

Fondazione Cariverona ha destinato al progetto risorse per complessivi 3 milioni di euro

L’11 maggio ha riaperto in una nuova e ampliata veste il Museo Diocesano di Arte Sacra di Feltre e Belluno che con il completamento del restauro del Palazzo Vescovile vede crescere – da 9 a 27 – le sale espositive e completa il paziente intervento di ristrutturazione co-finanziato dalla Fondazione Cariverona.

L’Ala Est di Palazzo dei Vescovi, risalente al XIII secolo, aveva parzialmente riaperto già nel 2007, con interventi di consolidamento statico e di restauro, oltre che ad approfondite indagini archeologiche e stratigrafiche dell’area.

Ora il Museo Diocesano di Arte Sacra ritorna completamente recuperato, grazie al lavoro di monsignor Giacomo Mazzorana, della conservatrice Tiziana Conte e di un’equipe di esperti guidati dall’architetto Gloria Manera. Durante i secoli il palazzo, nato come sede per i vescovi di Feltre, aveva subito diverse trasformazioni: venne convertito a caserma da Napoleone, nel periodo della prima guerra mondiale fu ricovero per 500 fanti e 50 quadrupedi, per poi diventare sede dei Canossiani e infine colonia estiva.

Da oggi è pronto per poter accogliere i capolavori di pittura, scultura e oreficeria provenienti dai territori delle Diocesi di Feltre e Belluno, lungo un percorso che raccoglie 250 opere che accompagnano il visitatore in un viaggio dal Medioevo al Rinascimento. Tra questi i dipinti di Jacopo Tintoretto e Luca Giordano, opere scultoree di Andrea Brustolon altresì detto il “Michelangelo del Legno” e il calice del diacono Orso del VI secolo, il più antico dell’occidente giunto fino a noi.

La visita del Museo è un percorso duplice, le opere e l’edificio si integrano magnificamente per raccontare la storia di una comunità. Non perdete quindi l’occasione per visitare questa meraviglia, ulteriore tassello in una Feltre ricca di testimonianze ben valorizzate.

Altri aggiornamenti

VOCI OLIMPICHE – ISCRIZIONI DA TUTTO IL MONDO

Oltre 200 le iscrizioni alla prima edizione della competizione per voci barocche nata da un’idea del M° Andrea Marcon e promossa da Fondazione Cariverona e Società del Quartetto di Vicenza

GIULIO ROMANO. ARTE E DESIDERIO

La nuova mostra di Palazzo Te per celebrare la produzione artistica del genio capitolino

SEGUI IN DIRETTA WELFARE on STAGE 3

Partecipa in streaming al tradizionale evento dedicato al Bando Welfare & Famiglia di Fondazione Cariverona

DUE NUOVE MOSTRE DI FONDAZIONE CARIVERONA

“Carlo Zinelli. Visione continua” e “Omaggio a Mirko Basaldella”. Le due nuove mostre di Fondazione Cariverona visitabili dal 12 ottobre al 12 gennaio