fbpx

BANDO WELFARE & FAMIGLIA

Deliberati contributi per 4,5 mln di euro ai 12 progetti selezionati

Buone notizie per i partecipanti alla seconda fase del bando Welfare & Famiglia!

Tutte e 12 le reti di partenariato che hanno partecipato a Welfare on Stage2 hanno ottenuto il contributo da parte della Fondazione per la creazione delle idee progettuali presentate.

Il Consiglio di Amministrazione ha infatti deciso, dopo un’attenta valutazione della sostenibilità e dei contenuti innovativi delle proposte, di sostenere tutte le proposte utilizzando pienamente il budget pari a 4,5 mln di euro.

I progetti valutati meritevoli fanno parte di una seconda fase di Welfare & Famiglia avviata dopo la prima selezione del novembre scorso. Alla conclusione di tutte le fasi del bando sono risultate ben 26 le idee progettuali sostenute da Fondazione Cariverona, a fronte delle 80 domande ricevute.

Per maggiori informazioni sui singoli progetti vi invitiamo a visitare questa pagina, dove sono visibili anche i video dei 12 progetti presentati durante l’evento Welfare on Stage2 e ad una lettura del comunicato stampa.

collage delle 12 presentazioni durante l'evento Welfare on Stage 2, al Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza, il 9 maggio 2018

Altri aggiornamenti

NUOVA SCADENZA PER LA TERZA EDIZIONE DEL CONCORSO M4NG

Posticipato al 28 febbraio 2021 il termine per presentare la domanda di partecipazione al concorso Music 4 the Next Generation

ITINERARI IN RETE: ALLA SCOPERTA DEL CADORE IN 36 EVENTI

Il progetto per celebrare i 600 anni della dedizione a Venezia con un calendario fra storia, arte e natura

IL PROGETTO RETI DI COMUNITÁ STUDIA L’IMPATTO DEL COVID-19

Adulti e adolescenti di 13 Comuni del distretto ovest dell’Ulss 8 Berica hanno partecipato all’indagine: per entrambi uno sguardo positivo sul futuro

I PRIMI RISULTATI DEL PROGETTO DI RICERCA COVID-19 ENACT

Procede rapidamente con promettenti risultati il progetto multidisciplinare di ricerca scientifica Conoscerlo per sconfiggerlo. Alleanza contro COVID-19 (ENACT) condotto dall’Università di Verona con il sostegno di Fondazione Cariverona