Area socio-sanitaria e welfare del territorio

Disponibilità totali 2019: euro 9,9 milioni
  • 7 Bandi
  • 1,65 Progetti pluriennali
  • 1,25 Progettualità di iniziativa (con Fondo Urgenti Iniziative Umanitarie)

Dati in milioni di Euro

1. Progettualità di iniziativa della Fondazione: budget assegnato 1,25 milioni di euro

1.1 Programma Carcere. La Fondazione conferma l’attenzione al mondo penitenziario promuovendo azioni di rete a favore di detenuti, ex detenuti e persone in misura alternativa della pena, agendo in raccordo con i soggetti istituzionali preposti e con gli enti che nei diversi territori operano in tale ambito. Potranno inoltre essere valutate specifiche azioni di sensibilizzazione e di valorizzazione delle azioni intra ed extra murarie.

1.2 Programma inserimento socio-occupazionale di persone svantaggiate. La Fondazione valuterà il sostegno ad iniziative di sistema volte a realizzare misure di accompagnamento e inserimento occupazionale di persone svantaggiate, privilegiando, in particolar modo, un’azione di compartecipazione alle progettualità strutturate per l’accesso ai finanziamenti istituzionali a tale ambito dedicati. 

1.3 Progetto di cooperazione internazionale Prima le mamme e i bambini: 1000 di questi giorni. La Fondazione, in partenariato con altre fondazioni di origine bancaria, conferma il sostegno al programma quinquennale di salute materno-infantile denominato “Prima le mamme e i bambini: 1000 di questi giorni” attuato in 7 Paesi Africani dalla Fondazione CUAMM di Padova.

1.4 Urgenti Iniziative Umanitarie. La Fondazione si riserva di intervenire di propria iniziativa a favore di iniziative umanitarie in situazioni giudicate di particolare urgenza o necessità sia in territorio nazionale che internazionale. 

2. Bandi promossi dalla Fondazione: budget assegnato 7 milioni di euro

A seguito delle numerose edizioni del Bando Povertà promosse negli anni dalla Fondazione, si ritiene opportuno avviare una riflessione che porti, nella prospettiva della nuova programmazione triennale, ad un riposizionamento o ad una maggiore caratterizzazione dell’azione della Fondazione in questo specifico ambito che resta di indubbia priorità, con l’attenzione da una parte a preservare il carattere di sussidiarietà degli interventi promossi o sollecitati e dall’altra a privilegiare le situazioni di marginalità e fragilità escluse o non intercettate dagli ordinari interventi istituzionali.
Nel 2019, senza l’apertura di un nuovo bando dedicato, si sosterranno quelle progettualità selezionate nel corso del 2018 che, pur a fronte di una programmazione biennale, sono state affiancate per ragioni di disponibilità economica per una sola annualità. L’attribuzione di un ulteriore contributo sarà subordinata, in questo caso, ad una rimodulazione che tenga conto degli effetti delle nuove misure istituzionali introdotte a contrasto della povertà.
Saranno invece sostenute nuove iniziative attraverso la promozione di due bandi:

2.1 Bando Servizi di prossimità. Il Bando promosso dalla Fondazione è dedicato al sostegno delle realtà associative e dei soggetti del privato sociale, anche di piccole dimensioni, che – seppure non particolarmente strutturate – garantiscono capillare presenza, vicinanza e sostegno, a completamento dei servizi garantiti dai servizi sociali. Saranno in particolar modo sostenute le iniziative di prossimità, di promozione del benessere, di assistenza e di vicinato dirette a persone in situazioni di fragilità e/o marginalità. 

2.2 Bando Welfare & Famiglia. Nel 2019 la Fondazione ripropone il bando promosso in via sperimentale nel 2017, rivolto ad una rete di soggetti pubblico-privati e diretto a sostenere iniziative innovative in termini di soluzioni organizzative praticate, modelli erogativi sperimentati o sistemi di governance adottati, con un’ampia ricaduta territoriale ed orientate, nel medio periodo, alla sostenibilità. Le iniziative da presentare, riconoscendo nella famiglia la risorsa cardine del welfare di comunità, riguarderanno in particolare il binomio “Famiglia-Disabilità”, “Famiglia-Disagio minorile/giovanile” o “Famiglia-Persona Anziana”. Il Bando sarà articolato in due fasi successive:
1^ fase: presentazione delle idee progettuali;
2^ fase: per le reti di soggetti che avranno superato la prima fase sarà attivato a cura della Fondazione un percorso di formazione/accompagnamento funzionale alla stesura dei progetti esecutivi che saranno sottoposti alla valutazione finale per l’eventuale assegnazione del contributo.
Il Bando è riservato agli Enti dei territori delle province di Verona, Vicenza, Belluno Ancona e Mantova. 

Completa la dotazione dell’Area Socio-Sanitaria e Welfare del Territorio l’accantonamento di 1,35 milioni a favore della Fondazione Con il Sud.

Le date di pubblicazione dei Bandi promossi o co-finanziati dalla Fondazione saranno rese disponibili, e puntualmente aggiornate, alla sezione Bandi a partire dal 2019.

Di norma ogni singolo bando resterà attivo per un periodo pari a 2 mesi circa dalla data di emissione. In ogni caso le Linee Guida del Bando riporteranno esplicitamente data ed orario di scadenza, risorse dedicate, finalità, criteri di valutazione e vincoli di ammissibilità.