fbpx

Le fondazioni di origine bancaria all’ENACTUS National Competition 2018

Il Direttore Generale di Fondazione Cariverona Giacomo Marino tra la giuria

Fondazione Cariverona, insieme ai rappresentanti di altre sei Fondazione italiane di origine bancarie, ha fatto parte della giuria all’Enactus National Competition svoltasi a Trento il 1° giugno, per valutare i team di studenti universitari e i loro progetti imprenditoriali per il contrasto alla povertà e la tutela dell’ambiente.

Durante il corso dell’evento 120 studenti provenienti da 7 differenti atenei italiani (Università degli Studi di Trento, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Università degli Studi dell’Insubria, Università di Macerata, John Cabot University di Roma, Università di Verona e Università Politecnica delle Marche) si sono cimentati nella presentazione dei loro progetti, davanti a un panel di 23 giudici appartenenti al mondo del business e delle Fondazione di origine Bancaria, tra cui il Direttore Generale di Fondazione Cariverona Giacomo Marino.

Dopo un’attenta valutazione dell’abilità dei partecipanti nell’individuare e analizzare il target del proprio progetto (Seeing Action), di impiegare l’azione imprenditoriale per migliorare la condizione di vita del target individuato (Taking Action) e l’abilità del team nel generare la connessione tra le attività promosse dal progetto e gli effettivi miglioramenti della condizione di vita del target (Enabling process) la giuria ha premiato la John Cabot University di Roma, che rappresenterà l’Italia all’ Enactus World Cup 2018 il 9-11 ottobre a San Jose in California.

Enactus è un’organizzazione non profit fondata negli Stati Uniti nel 1975 per valorizzare le idee degli studenti che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone e agire in modo concreto per la salvaguardia dell’ambiente. Si basa sull’opportunità di collaborazione con docenti universitari, che mettono a disposizione la propria esperienza, e imprese che forniscono utili risorse.

Enactus Italia Onlus, unica sede italiana dell’organizzazione mondiale non profit, è nata grazie ad un percorso condotto dalla Fondazione Caritro in accordo con il network internazionale Enactus, costituita nel 2016 insieme a Fondazione Trentino Università e Kpmg. La mission di Enactus è quella di promuovere forme di confronto e cooperazione tra studenti, accademici e operatori per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dalle Nazioni Unite sul fronte del contrasto alla povertà e della tutela dell’ambiente.

Anche l’Italia entra così ufficialmente in un network che a livello globale coinvolge già ben 36 paesi, 70mila studenti, 1.740 università e 550 multinazionali.

Per maggiori informazioni riguardo a Enactus Italia visitare il sito: http://enactus.org/

Altri aggiornamenti