fbpx
Scroll Top

Progetto UPSKILL – LE SFIDE

PROGETTO UPSKILL

Per valorizzare il Made in Italy, turismo, offerte e proposte culturali e attivitĂ  artigianali attraverso il coinvolgimento di giovani studenti degli ITS

Con il Progetto Upskill Fondazione Cariverona e Upskill 4.0, spin off dell’Università Ca’ Foscari Venezia, stringono una partnership per contribuire a sostenere il rilancio e la sostenibilità̀ di iniziative economiche e sociali legate a settori cruciali dei territori di riferimento della Fondazione.

L’obiettivo è supportare le imprese nel processo di innovazione attraverso il coinvolgimento di giovani tecnici degli ITS: grazie al supporto di Upskill 4.0 le imprese e i giovani tecnici degli ITS potranno sperimentare insieme la realizzazione di nuovi prodotti e processi attraverso l’utilizzo di piattaforme tecnologiche e percorsi di crescita imprenditoriale capaci di avviare nuove opportunità d’innovazione.

Di seguito trovate tutte le SFIDE e i protagonisti selezionati per le province di Verona, Vicenza e Mantova.

VERONA

Cooperativa sociale Quid

è un progetto fondato nel 2013 da Anna Fiscale. Si occupa di recuperare o acquistare tessuti derivanti da scarti industriali, per dare vita ad un progetto di upcycling, creando cosÏ delle nuove linee di moda.
È una cooperativa a maggioranza femminile (84%) provenienti da 18 paesi diversi, per un totale di 140 lavoratori.
https://www.progettoquid.com/


La sfida progettuale consiste nella creazione di una linea di piccoli accessori ricavati da rimanenze di fine stagione e ritagli in pelle e denim. L’obiettivo è quello di esplorare le potenzialitĂ  delle tecniche di Upcycling per sviluppare best practice di riutilizzo e riciclo dei materiali.


Tenute Francesco Righetti

in collaborazione con Giuseppe Campagnola hanno dato vita negli ultimi 10 anni all’Azienda Agricola Roccolo del Lago. L’azienda produce vini biologici tipici del veronese, oltre ad essere location per eventi, matrimoni e degustazioni organizzate.
https://www.roccolodellago.it/


La sfida progettuale consiste nella creazione di un tour virtuale dei vigneti biologici e della cantina con l’obiettivo di far conoscere e apprezzare al massimo tutti gli aspetti della produzione vinicola, andando ad esaltare le caratteristiche dei vigneti e la qualità del vino prodotto.


Infermentum

è una pasticceria artigianale con sede a Verona, che spedisce le proprie lavorazioni in tutta Italia e all’estero. I prodotti nascono senza l’utilizzo di agenti chimici quali aromi, coloranti, conservanti ed emulsionanti chimici ed è cosĂŹ che l’azienda intende continuare a sfornare i suoi dolcissimi prodotti.
https://www.infermentum.it/


La sfida progettuale consiste nello sviluppare una strategia di go to market per un apparecchio in fase di prototipazione, progettato per aiutare/facilitare la gestione casalinga, e non, della lievitazione dei prodotti di panificazione.


CĂ pe

è un progetto sartoriale etico ed eco-sostenibile fondato da Nicoletta Baldo che produce prodotti in Econyl, un filato di nylon sostenibile, leggero e resistente, ricavato tramite rigenerazione di scarti che si trovano nei mari, e nella produzione coinvolge SOS donna, una cooperativa che aiuta donne in difficoltà.
https://www.capeconcept.it/


La sfida progettuale consiste nella creazione e comunicazione di una capsule collection composta da 3 capi genderless e modulari in materiali responsabili come nylon e ovatta di seconda generazione.


Officina Dario Pegoretti

L’officina nasce ad opera negli anni ’80 grazie a Dario Pegoretti, allievo di Luigino Milani, maestro produttore di telai di biciclette. Oltre ad avere un proprio shop online, l’officina consente ai clienti l’acquisto di telai personalizzati: si può scegliere la forma, le misure e il materiale per ricevere il proprio telaio unico ed esclusivo.
https://dariopegoretti.com/


La sfida progettuale consiste nel riuscire ad automatizzare alcuni processi produttivi relativi alla realizzazione dei telai per bicilette, cosĂŹ da creare un connubio tra saper fare artigianale e nuove tecnologie.


Reverse

è uno studio di architettura di interni, ma anche un laboratorio di produzione artigianale. Fondato da persone con background diversi, il progetto fin da subito si è dedicato al design sostenibile, infatti le loro produzioni cercano di essere il più possibile a basso impatto ambientale tramite il riutilizzo dei propri scarti, l’acquisto km 0 e l’ uso di legno da filiera certificata o di recupero.
https://www.reverse.design/


L’azienda propone una duplice sfida progettuale: Reverse richiede la ricerca di legni stabili, affidabili, disponibili e a minor impatto sull’ambiente, che vengano da coltivazioni sostenibili a basso impatto ambientale.
Parallelamente suggerisce la ricerca di materiali riciclati (non necessariamente legnosi) che possano essere lavorati con gli stessi macchinari giĂ  utilizzati nella creazione di oggetti in legno.


Stampomeccanica

è un’azienda che produce stampi per la deformazione a freddo della lamiera, tramite l’utilizzo di programmi di progettazione/programmazione CAD, CAM 3d. I loro punti forti sono la ricerca e l’innovazione, capisaldi dell’azienda che cerca sempre di sperimentare l’utilizzo di nuovi materiali.

https://www.stampomeccanica.com/


La sfida progettuale ha come obiettivo quello di migliorare la presenza online dell’azienda tramite la rivisitazione del sito web aziendale, con aggiornamento dei contenuti e delle informazioni al proprio interno, dando valore al processo produttivo e migliorare la presentazione dell’azienda in un contesto B2B.


VICENZA

Insieme

è una Cooperativa sociale, ed è un’organizzazione non lucrativa di utilitĂ  sociale nata nel 1979 attiva nella gestione di negozi dell’usato distribuiti in provincia di Vicenza in cui è possibile acquistare sia al dettaglio che all’ingrosso. I prodotti venduti derivano da donazioni dirette di privati e dal recupero di oggetti derivanti da sgomberi civili e industriali e dalla gestione di ecocentri.
https://www.insiemesociale.it/


La sfida progettuale consiste nello sviluppare un progetto comunicativo sulla sostenibilitĂ  sociale ed ambientale degli indumenti second hand e upcycled, ideando un sistema di marchiatura fisica che possa essere utilizzato su diversi tipi di tessuto per comunicarne la provenienza e le caratteristiche.


Fusinalab

è un’azienda specializzata nella trasformazione del plexiglas nell’alto artigianato e nelle arti applicate per la produzione di spazi espositivi per retail, installazioni artistiche, eventi e fiere. Molto attenti al tema della sostenibilitĂ , si sono impegnati tramite un accordo con Treedom, start up che si occupa di rimboschimento, per creare una foresta in tutto il mondo nell’arco dei prossimi 5 anni.
https://www.fusinalab.com/


La sfida progettuale consiste nel creare un configuratore per gli articoli da regalo WOT: “Words of Time”, per fornire la possibilitĂ  ai clienti di personalizzare direttamente dal sito di FusinaLab gli articoli decorativi in plexiglass.


Le Nove hotel & restaurant

è un business hotel a quattro stelle con una clientela caratterizzata da professionisti. Presso la struttura, promotrice di realtà culturali e artigianali del territorio, è possibile trovare svariati spazi espositivi di artigiani e artisti locali.
https://www.lenovehotel.it/


La sfida progettuale consiste nell’offrire un’esperienza personalizzata ai clienti abituali del business hotel, dando la possibilità al cliente di customizzare il proprio soggiorno, monitorando parametri interni alla stanza, e avendo la possibilità di selezionare esperienze ricreative e culinarie aggiuntive, offerte dalla struttura e da realtà presenti sul territorio.


Daniela Vettori

è una bottega orafa artigianale a conduzione familiare, nata a Vicenza nel 1981, molto attenta alconcetto di sostenibilità e riciclo. Non solo produzione di gioielli sulla base di disegni originali, ma anche la possibilità di dare una seconda vita ai gioielli che non piÚ utilizzati.
https://www.danielavettori.com/it/


La sfida progettuale consiste nel creare un packaging¸ che dovrà essere realizzato con materiali di scarto dell’azienda o di altre aziende del territorio di Vicenza, per i gioielli totalmente sostenibile e che possa rappresentare la preziosità dell’oggetto contenuto.


BottegaNove

è un’azienda specializzata nella realizzazione di mosaici in ceramica e porcellana. Pur trattandosi di un’azienda impegnata nel mondo delle ceramiche artistiche, la produzione viene portata avanti sia su corta che lunga scala, venendo incontro alla necessità di progetti molto importanti legati al mondo del design.
https://www.botteganove.it/


La sfida progettuale consiste nella creazione di un tour virtuale all’interno del laboratorio dell’azienda, per mostrare e coinvolgere il cliente nelle fasi produttive artigianali che contraddistinguono il lavoro e i prodotti di questa realtĂ .


Arbos

è un’azienda che da più di 30 anni produce articoli innovativi in carta e materiali riciclati per la scuola, il regalo, l’ufficio. I prodotti Arbos sono realizzati con materiali da riciclo come carta riciclata, cuoio riciclato, tessuto riciclato e plastica riciclata che vengono valorizzati col design per creare oggetti di uso quotidiano ecosostenibili e fortemente evocativi.
https://www.arbos.it/


La sfida progettuale prevede la costituzione di un nuovo brand di taccuini/agende personalizzate per un giovane pubblico metropolitano, attraverso la realizzazione di un configuratore che consenta al consumatore di creare il proprio taccuino ecosostenibile personalizzato.


Lideimmagine

produce, realizza e inventa display, manichini e articoli per la vetrina e il visual merchandising. L’elemento distintivo dell’azienda resta tuttavia il manichino, di cui sono riusciti a creare un modello ultraleggero, mobile e versatile: Livelymen. Si tratta di un manichino in polipropilene espanso riciclabile e con un processo produttivo con basse emissioni di CO2.
https://www.lideimmagine.com/


La sfida progettuale prevede lo sviluppo di un sistema informatico che trasformi i dati antropometrici in un rendering del manichino in modo da realizzare manichini su misura di alta gamma.


MANTOVA

Pennelli Cinghiale

è un’azienda che opera nel campo della produzione di vernici e pennelli dal 1945. L’azienda è molto attenta alla ricerca e sviluppo dei propri materiali, per cui porta avanti continui processi di innovazione nella produzione delle fibre dei pennelli e nella ricerca di packaging sempre piĂš green.
http://www.pennellicinghiale.com/


La sfida progettuale consiste nello sviluppo di un kit da pittura completo per il “fai da te” a marchio Pennelli Cinghiale, costituito da pennelli e vernice da pittura, un telo per proteggere gli ambienti circostanti, insieme ad altri elementi utili per la pittura “fai da te”.


Arche 3d

è una start up innovativa tecnologica che si occupa di progettazione (disegno 3d), visualizzazione (rendering 3d) e manifattura digitale (stampa 3d, scansione 3d). I fondatori hanno a cuore la sostenibilitĂ  e hanno fatto della ricerca e sviluppo uno dei capisaldi dell’azienda, attraverso la ricerca di nuovi metodi e tecniche differenti per riciclare ed utilizzare materiali.
http://www.arche3d.it/


La sfida progettuale consiste nella creazione di uno spazio virtuale da integrare all’interno del proprio sito web, con contenuti (servizi e prodotti dell’azienda) proposti in modalitĂ  esperienziale ed esplorativa, sia per innovare la proposta con potenziali clienti interessati ai servizi dell’azienda, sia come nuovo metodo da proporre ad altre realtĂ  interessate ad investire nel web 3.0 e nel metaverso.


Associazione MusicaNuova

organizza un’ampia gamma di corsi musicali che spaziano dalla classica al jazz, al pop, alla musica elettronica. Si contraddistingue per un vasto corpo insegnanti formato in particolare da giovani artisti uniti dalla passione per la musica, coinvolgendo ogni anno oltre 500 iscritti.
http://www.nuovascuoladimusica.it/


La sfida progettuale cconsiste nel creare una strategia di comunicazione on-line per la Scuola di Musica, che possa essere targettizzata verso una possibile fascia di nuovi giovani allievi.


Coplant

è un vivaio storico della provincia di Mantova, aperto dal 1993, che conta 100 ettari di produzione, oltre 1000 varietà di piante e una logistica che permette la consegna delle piante senza la necessità di affidarsi a terzi.
http://www.coplant.it/


La sfida progettuale consiste nella realizzazione di un catalogo digitale in grado di presentare i prodotti del vivaio in modo innovativo e accattivante, anche attraverso nuovi format e contenuti digitali a supporto delle attivitĂ  di comunicazione verso i clienti e i professionisti del settore.


Pommes de Claire

di Chiara Salvioli è un brand di abbigliamento femminile slow fashion, artigianale e sartoriale, realizzato a Mantova, fatto di modelli unici in edizione limitata.
http://www.pommesdeclaire.it/


La sfida progettuale consiste nel realizzare un camerino virtuale “MetaPommes” che darĂ  la possibilitĂ  al cliente di realizzare un avatar di sĂŠ stesso per poi “provare” i vestiti virtualmente. L’avatar avrĂ  lo stesso colore di pelle, occhi, capelli del cliente in modo da trovare il capo che meglio si accosti con la sua combinazione di colori, seguendo il concetto di “armocromia”.


Fondazione Palazzo Te

si propone come un’istituzione di ricerca, mediazione, promozione e produzione al servizio della cultura. La fondazione, oltre ed essere visitabile, è molto attiva dal punto di vista culturale e si fa promotrice di moltissimi eventi.
https://www.centropalazzote.it


La sfida progettuale consiste nel creare una strategia di promozione dello strumento “supercard”, giĂ  attivo sul territorio, con l’implementazione di nuove tecnologie digitali per incrementare le visite dei residenti Mantovani all’interno delle sale e degli spazi della Fondazione, andando a consolidare la presenza della stessa sul territorio come luogo di aggregazione culturale.


Hortus Agricoltura Sociale

ha l’obiettivo di generare processi sostenibili di sviluppo e occupazione in ambito agricolo, valorizzando le tipicità e le potenzialità del territorio mantovano e, in particolare, dei prodotti ortofrutticoli, supportando e reinserendo in ambito lavorativo uomini e donne da tutto il mondo.
http://www.hortusmantova.it/


La sfida progettuale consiste nella creazione di una piattaforma che consenta da una parte la commercializzazione locale dei prodotti, fornendo al cliente uno strumento di gestione dei propri ordini, e dall’altra all’azienda, la possibilitĂ  di raccogliere tutti gli ordini all’interno di un unico database ordinato e interrogabile.


Altri Progetti

Iscriviti alla newsletter

Compila il form per ricevere la newsletter di Fondazione Cariverona. Lasciando i tuoi dati rimarrai aggiornato sui nostri bandi, iniziative ed eventi !