BANDO POVERTÀ

Il Bando è finalizzato a sostenere iniziative, territorialmente coordinate, volte a contrastare o a prevenire le situazioni di disagio economico e le nuove marginalità che interessano categorie sempre più ampie della popolazione

I programmi proposti dovranno avere come focus la condizione di povertà e di potenziale esclusione in cui si trovano singoli individui o nuclei familiari, promuovendo interventi a sostegno di emergenze sociali, acuite anche dalla crisi socio-occupazionale ancora in corso.

Saranno privilegiate le iniziative sviluppate in co-progettazione tra diversi attori pubblici/privati del territorio di riferimento, dirette a integrare i molti servizi presenti e a promuovere la responsabilizzazione, il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei destinatari delle azioni, superando la logica della mera assistenza.

Saranno prese in considerazione, in via prevalente ai sensi dell’art. 2, comma 3 dello Statuto, le istanze presentate da enti con sede nelle province di Verona, Vicenza, Belluno, Ancona e Mantova o le cui attività progettuali insistano nei medesimi territori.

IN ARRIVO

APERTO

CHIUSO

IN VALUTAZIONE

VALUTAZIONE CONCLUSA

In risposta al Bando Povertà che sì è chiuso il 10 aprile 2017, sono pervenute 68 domande di contributo con un importo richiesto pari a circa 7,0 milioni di euro, con un rapporto tra risorse disponibili e risorse richieste in affiancamento di 1:3,5.
La Fondazione ha sostenuto 30 progetti, assegnando l’intero budget a disposizione.

Area socio sanitaria e welfare del territorio

Anno: 2017


Stato: Chiuso


Scadenza: 10.04.2017 ore 17.00


Risorse assegnate: euro 2.000.000


Riferimenti: Chiara Miotto, Gianvito Linfozzi, Francesco Candiani


Iniziative correlate